Bici Roma: su ciclabili e trasporti sostenibili giunta immobile

ciclabile Olimpica chiusa

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

 

Gentile diarioromano
apprendiamo che l’ultimo autobus elettrico della linea 117 si è fermato nei giorni scorsi.
Purtroppo la mobilità sostenibile in questa città sembra essere un’utopia quando invece è realtà in altre città meglio amministrate (ieri, oggi, domani).
Nessun incentivo per i privati a cambiare i propri veicoli con quelli elettrici, così come invece di investire sui bus elettrici si punta ancora su quelli a gasolio.
Sull’attuazione poi del Piano Quadro della Ciclabilità che prevede 1000 km di corsie ciclabili fermo dal 2012 ( anno di approvazione) nei cassetti del Comune stendiamo un velo pietoso
Ci domandiamo cosa sia stato fatto in questo anno e mezzo per promuovere la mobilità ciclistica e sostenibile?
La prima trattina ciclabile fatta con l’ausilio di ciclisti vicino agli attuali amministratori è una cosa ridicola che gli stessi cicloattivisti prima vicini ora gli danno contro cancellando parte della ciclabile ( operazione condannabile anche se la motivazione è giusta e condivisibile).
Su questo  tema le parole dell’Assessore Meleo sulla ferma condanna senza una relativa denuncia  sono aria fritta che va ad aggiungersi a tutte quelle azioni che lasciano in balia del degrado e dell’arroganza la nostra città.
Per la mobilità sostenibile se portare la formula E a Roma sia una buona cosa questa resta fine a se stessa se non porta questa tecnologia sulle strade. Servirebbero incentivi che il Comune e/o lo Stato dovrebbero dare per migliorare la qualità dell’aria della nostra città insieme all’abbattimento dell’inquinamento acustico.
Purtroppo per ora nulla sembra sia previsto in questo senso ed a poco forse nulla serviranno le prossime 4 domeniche ecologiche.
Ci auguriamo immediato cambio di passo
 
Fausto BonafacciaFondatore e Presidente
BiciRoma – Associazione Due Ruote d’Italia onlus

 

 

L’insoddisfazione espressa da Bici Roma è comune ad altre associazioni di ciclisti. L’intero comparto della mobilità ciclabile è stato di fatto abbandonato dalla giunta, dopo le dimissioni del delegato Paolo Bellino. Da allora, se non fosse stato per diarioromano che ne ha dato notizia, nessuno avrebbe saputo che Bellino aveva gettato la spugna, perché né l’assessore Meleo, né la Sindaca avevano sentito il bisogno di avvertire i cittadini romani.

Il comparto è ora gestito in parte dalla stessa assessore Meleo e in parte dal presidente della Commissione Mobilità, Enrico Stefàno. Entrambi, però, non possono dedicarcisi a tempo pieno nonostante ce ne sarebbe un gran bisogno. Le ciclabili esistenti sono in totale abbandono. Non vi è solo quella di via della Moschea chiusa ormai da mesi, ma due giorni fa è stata sbarrata anche la pista di Ponte Milvio. Il manto era ormai impraticabile.

L’unica realizzata dalla giunta Raggi, quella microscopica di Santa Bibiana, è così assurda che gli stessi ciclisti ne hanno cancellato le strisce e oscurato i cartelli.

Dei progetti futuri, solo quella su via Nomentana potrebbe essere cantierizzata entro fine anno, ma ancora nulla è sicuro.

Sul resto della mobilità sostenibile, come ha correttamente scritto Bonafaccia di Bici Roma, nessun incentivo o agevolazione per i mezzi elettrici. Le colonnine di ricarica restano poche e spesso guaste. I posti destinati alla ricarica sono occupati da vetture in sosta selvaggia e mentre Firenze è la prima città italiana per numero di veicoli elettrici e punti di ricarica, Roma – secondo la classifica Euromobility 2017 – resta agli ultimi posti.

Nei prossimi giorni ci auguriamo di ospitare i contributi di altre associazioni di ciclisti e pedoni per raccogliere le proposte più interessanti e inviarle all’amministrazione. Sperando che abbia la voglia di ascoltarle.

 

Condividi:

3 risposte

  1. Premesso che non ci sono piste ciclabili, sarebbe opportuno sensibilizzare i ciclisti romani (direi la maggior parte di loro) chiedendo loro di non passare col semaforo rosso, di non percorrere le corsie preferenziali, di non andare contromano, di non andare sui marciapiedi ecc. ecc.
    La mancanza di facilitazioni per i ciclisti non li autorizza a compiere numerose, e pericolose, infrazioni.

    1. Tutto vero, peccato che siano più o meno le stesse infrazioni che commettono gli automobilisti, I motociclisti e, nel loro piccolo, anche I pedoni.
      Diciamo che a Roma servirebbero dei vigili degni di questo nome che ricominciassero a far rispettare il codice della strada, a tutti!

    2. Ma è possibile mai che in tutto il mondo solo a BECEROPOLIS (Fu Roma) quando si parla di mobilità ciclistica invece di trovare soluzioni poi vantaggiose per tutti, c’è sempre l’infastidito saggio educatore che attacca quei diversi che, pedalando, rallentano il suo bel suvvone lucido o infastidiscono l’isterica pisoprincipessa smartmunita ?

      Ma poi quando gli stessi grilli parlanti tornano da qualsiasi città europea ne decantano a cena con gli amici (e la maghina sul marciapiedi- ahoo n’c’era posto!) la irraggiungibile vivibilità grazie anche al grande sviluppo della ciclabilità e spazio privilegiato al mezzo pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

#Giubileo: 7 mesi solo per nominare i manager della società capofila. Se questi sono i tempi... La struttura che dovrà coordinare le grandi opere era stata decisa a dicembre 2021 e ancora non è arrivato l'incarico ufficiale... 👇📰 diarioromano.it/giubileo-7-mes…

Bancarelle con diritto divino a deturpare i luoghi. È dal 2015, da quando furono mandati via dal Tridente, che questi banchi stanno fissi su viale Carlo Felice, mai utilizzati e spesso con le luci accese. Perché almeno la notte non li rimuovono? Che ambulanti sono? #fotodelgiorno

test Twitter Media - Bancarelle con diritto divino a deturpare i luoghi.
È dal 2015, da quando furono mandati via dal Tridente, che questi banchi stanno fissi su viale Carlo Felice, mai utilizzati e spesso con le luci accese. Perché almeno la notte non li rimuovono? Che ambulanti sono?
#fotodelgiorno https://t.co/AeUCnqHj8H

La praticamente inutile delibera sulle #bancarelle proposta dalla maggioranza Anche se lo scopo della delibera è adeguare la normativa al Testo Unico sul Commercio approvato dalla Regione Lazio nel 2019, così com'è risulta l'ennesima occasione sprecata 👇 diarioromano.it/la-praticament…

Laurentino: il nuovo parco dedicato a Luca Petrucci. E’ stato inaugurato ieri dal presidente del Lazio Zingaretti. Era in abbandono e ora ospita campo da calcetto e giochi per bambini. Petrucci fu presidente Ater #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Laurentino: il nuovo parco dedicato a Luca Petrucci.

E’ stato inaugurato ieri dal presidente del Lazio Zingaretti. Era in abbandono e ora ospita campo da calcetto e giochi per bambini. Petrucci fu presidente Ater
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/l6kD0m6O22

Roma ha il record europeo di #monopattini parcheggiati male I dati di Consumerismo No Profit mettono a paragone le capitali europee. Le linee guida previste dal #Campidoglio per risolvere la questione dal 2023 👇📰 diarioromano.it/roma-ha-il-rec…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close