Atac e il noleggio dei bus……….caro!

3 Commenti

(foto Romatoday)

 

Il servizio di superficie di ATAC precipita sempre più in basso, una gara per l’acquisto di 320 bus è andata deserta, mentre l’acquisto di 227 bus tramite Consip non procede per la crisi della Società costruttrice IIA.

ATAC corre quindi ai ripari con il noleggio di 108 autobus. Ma quanto ci costa?

A novembre 2018, appena lanciata la manifestazione di interesse, ATAC prevedeva un costo di 20mila-30mila€ a vettura, come riportato nella relazione dei Commissari Giudiziali per il concordato.

Gli autobus presi a noleggio sono in tutto 108:
 38 nuovi forniti dalla Società Cialone Tour di Ferentino (FR)
 70 usati forniti dalla Società BASCO di Olgiate Comasco (CO)

Vediamoli in dettaglio:

38 bus nuovi da Cialone Tour. Il contratto è un classico “chiavi in mano” che prevede un livello di efficienza del 98% (almeno 36 bus sempre disponibili), sotto il quale scattano delle penali. Se scende sotto il 90% (34 bus), può scattare la risoluzione del contratto. Il costo di noleggio è il seguente:
50mila€/anno per ciascuno dei n.20 Mobi Urbano da 8 metri (“corti”)
80mila€/anno per ciascuno dei n.10 Urbanway 3 porte da 12 metri (standard)
80mila€/anno per ciascuno dei n.8 VDL Citea 2 porte da 12 metri (standard)
Costo totale per 18 mesi: 3,66 Milioni€

70 bus usati, a Basco Srl, acquistati da Israele. Il contratto è sempre un “chiavi in mano” che prevede un livello di efficienza del 90% (almeno 63 bus sempre disponibili), sotto il quale scattano delle penali. Se scende sotto l’85% (59 bus), può scattare la risoluzione del contratto. Il costo di noleggio è il seguente:
60mila€/anno per ciascuno dei n.70 Volvo 2 porte da 12 metri (standard).
Costo totale per 18 mesi: 6,30 Milioni€

Considerando che acquistare un autobus da 12 metri nuovo costa circa 250mila€, il costo di noleggio non è certo basso, tuttavia è in linea con un noleggio a breve termine inclusivo di manutenzione. Il costo totale per ATAC sarà di 9,96 Milioni€ in 18 mesi, oltre il doppio delle previsioni comunicate ai Giudici. Ma sarà solo per 18 mesi..?

 

Articoli correlati

3 Commenti

  1. andrea

    Il noleggio dei mezzi, di tutti i mezzi è l’unica soluzione x controllare al meglio il reale rendimento di ATAC. mantenendo gli autisti ATAC e dando gli spazi delle autorimesse a chi vince la gara. Cosi hai un costo certo del servizio e si può andare ad intervenire con cambiamenti sia di linee che sia a livello economico.
    A oggi non c’è certezza ne del servizio ne del rapporto costi/ricavi

    • andrea

      Appunto!

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

E' proprio nei momenti di crisi come quello che sta vivendo adesso la giunta che un Sindaco spinge per atti concreti di buona amministrazione. @virginiaraggi cominci dalle bancarelle e dal Tavolo del Decoro. diarioromano.it/?p=31517

Il doppio fallimento del M5S a Roma: non solo la pessima capacità di governo ma soprattutto la scarsa trasparenza negli atti e nelle decisioni. L'apriscatole e gli streaming sono solo un ricordo. #DeVito diarioromano.it/?p=31495

Un articolo di @rep_roma ricorda quante bancarelle impallano i monumenti più belli di Roma. Una risposta da @virginiaraggi anche sul caldarrostaro di piazza di Spagna sarebbe utile. Ma forse oggi la Sindaca ha altro cui pensare #DeVito diarioromano.it/?p=31400

Video diario
  • Pericoloso e indecoroso. Urgente!

    La centralina ACEA in viale Pinturicchio crolla e viene rialzata con frequenza preoccupante. Non potrebbe ACEA trovare una soluzione definitiva al problema?

  • Al treno attraverso i rifiuti

    Da via Monte Urano per arrivare alla fermata Fidene del treno prima si percorreva un vialetto gradevole. Ora solo rifiuti. Mariano

  • Dagli al vigile! (funziona sempre)

    L'amministrazione cittadina è la prima responsabile di una PLRC inefficace, arrivando a promuovere pellicole che la infangano gratutitamente

Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.