Nel 2019 sono arrivati 283 nuovi autobus nelle rimesse ATAC:

– 38 bus “bianchi” a noleggio (arrivati tra febbraio e aprile)
– 18 minibus elettrici (arrivati da maggio a dicembre)
– 227 nuovi bus “turchi” (arrivati tra agosto e novembre)

Nel mese di novembre 2018 hanno circolato in tutto solo 1.488 bus, ed il servizio è stato dell’83,0% rispetto al programmato.

Grazie ai nuovi arrivi, a novembre 2019 gli autobus circolanti su strada sono stati 1.736, con un incremento del +16,7% di mezzi rispetto ad un anno prima. Secondo il Presidente di ATAC Simioni per novembre 2019 si sarebbe raggiunto il 100% del servizio grazie ai nuovi autobus, ed in effetti le potenzialità c’erano:

83,0% (servizio di novembre 2018) +16,7% (incremento bus in 12 mesi) = 99,7% (servizio atteso per novembre 2019).

Ma nella realtà si è raggiunto solo l’ 88,1% del servizio, cioè ben l’ 11,6% in meno rispetto al livello atteso, una differenza enorme. E ATAC non sembra comunque in grado di superare la soglia del 90%.

Ricordiamo che ATAC nel 2010 ha realmente fatto 106 milioni km su gomma, mentre il 100% del servizio che il Comune ha chiesto per il 2019 è stato di soli 94 milioni km, ma ATAC ne ha fatti circa 79 milioni, un risultato totalmente fallimentare: da concordato infatti dovevano essere almeno 89,6 milioni km.

Com’è possibile un risultato così scarso? Quali problematiche sono tenute ben nascoste dietro una martellante propaganda mistificatoria?

 

Il Campidoglio dal canto suo cerca di “spremere” Atac per ottenere di più. Secondo il Messaggero in edicola oggi, Roma Capitale avrebbe chiesto all’azienda di superare la barriera dei 103 milioni di km nel 2020. In pratica 24 milioni di km in più rispetto a quanti ne ha percorsi nel 2019. Un obiettivo che sembra impossibile non solo a noi ma alla stessa Atac. Sempre il Messaggero rivela che via Prenestina vorrebbe chiudere l’accordo a 96 milioni di km. Di più non può fare, nonostante l’arrivo dei nuovi mezzi.

Ad oggi sembrano impossibili entrambi gli obiettivi per cui si annuncia un nuovo flop anche nel 2020.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

#Rinnovabili: l’ambizioso piano di Zingaretti, le utopie e la realtà. Secondo il presidente della Regione, entro il 2050 il Lazio sarà alimentato solo da energia green... 👇📰 diarioromano.it/rinnovabili-la…

Sant’Angela Merici: chiudete la buca. Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra Circ.ne Nomentana e via Sant’Angela Merici. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Sant’Angela Merici: chiudete la buca.
Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra https://t.co/e5YgpquKdc Nomentana e via Sant’Angela Merici.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/gYlcl40gbj

E se i Tredicine restituissero la festa della Befana ai #romani? Col bando del 2017 la festa della Befana di piazza Navona è praticamente morta... 👇📰 diarioromano.it/e-se-i-tredici…

Come stupirsi se poi qualcuno pensa anche di farsi un bagnetto nelle fontane, a soli €400 (ammesso che ti becchino i vigili)? @lorenzabo @gualtierieurope twitter.com/DavideR4632561…

Immarcescibile la sosta selvaggia su ponte Cestio. Quanto potrà essere difficile difendere un piccolo e centralissimo ponte storico dalla sosta selvaggia? A Roma, su ponte Cestio, la cosa appare impossibile, da sempre. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Immarcescibile la sosta selvaggia su ponte Cestio.
Quanto potrà essere difficile difendere un piccolo e centralissimo ponte storico dalla sosta selvaggia? A Roma, su ponte Cestio, la cosa appare impossibile, da sempre.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/qJDaqV5utj

Segnaliamo il commento dell'arch. Paolo Gelsomini, di @carteinregola, sulla delibera di Giunta capitolina che istituisce il laboratorio #Roma050, coordinato dall'arch. @StefanoBoeri. carteinregola.it/index.php/quei…

Gualtieri ha presentato il nuovo piano #rifiuti con obiettivi al 2030. Ma l’oggi? Per conoscere come ridurre e differenziare i rifiuti occorre aspettare il piano industriale di AMA... 👇📰 diarioromano.it/gualtieri-ha-p…

Stiamo perdendo i pini del Circo Massimo? Uno dei maestosi pini che bordano il Circo Massimo è ormai secco e un altro sta facendo la stessa fine. Inarrestabili attacchi di parassiti o insufficienti cure? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stiamo perdendo i pini del Circo Massimo?
Uno dei maestosi pini che bordano il Circo Massimo è ormai secco e un altro sta facendo la stessa fine. Inarrestabili attacchi di parassiti o insufficienti cure?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/hyqv8r6Xo3
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close