ATAC e gli obiettivi del concordato già sicuramente falliti

ATAC in base ad una clausola contrattuale (grazie all’Amministrazione Marino) deve pubblicare mese per mese i dati sul servizio svolto. Gli ultimi disponibili sono quelli di Aprile 2019 (sì, sono in ritardo). Con i dati ufficiali di questi primi 4 mesi, e considerando l’arrivo di 227 nuovi bus entro Ottobre e la frequenza Metro C da 12 a 9 minuti a partire da Agosto, si può fare una proiezione su tutti e 12 i mesi del 2019, e confrontare il risultato con quanto fissato come obiettivo nel piano del concordato approvato dai Giudici.

 

 

C’è già la certezza matematica che ATAC fallirà l’obiettivo principale, che è quello sul servizio svolto dagli autobus, ma fallirà sicuramente anche l’obiettivo dei tram. Quasi sicuramente falliranno anche gli obiettivi per filobus, Metro B e Metro C. L’unico obiettivo che sembra raggiungibile è quello per la Metro A: infatti i km persi per la chiusura a tratte di Agosto, vengono comunque considerati come “bonus” e quindi addizionati (e pagati dal Comune).

Con queste premesse si stima che ci saranno minori incassi per circa 34 Milioni di euro rispetto al piano del concordato. Questo comporterà per ATAC una minore capacità di spesa e quindi o non pagherà dei creditori (ipotesi difficile) o non potrà comprare 150 nuovi bus Diesel previsti nel piano industriale, con gravi ripercussioni nel 2020 e anni seguenti.

Per gli autobus il grosso problema è stato l’enorme ritardo nella consegna dei 227 nuovi autobus dalla Turchia (iniziata ad Agosto con i primi 80 bus e tuttora in corso), e il mancato noleggio di 70 bus israeliani, sfumato in quanto non immatricolabili in EU (violavano la normativa sull’inquinamento).

Per i tram il grosso problema è la vetustà del parco mezzi. Il Comune ha chiesto al MIT dei fondi per comprare 40 nuovi tram solo a fine 2018, ed è tuttora in attesa dell’esito della richiesta.

Per Metro C probabilmente si era ipotizzata la frequenza di passaggio da 12 minuti a 9 minuti già da fine 2018, mentre invece è partita solo dal 10 Agosto 2019.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Ma poi @Sabrinalfonsi si è attivata per ottenere una proroga dei permessi ZTL come ha detto a più d’uno? @materia__prima e @EnricoStefano si rendono conto del furto che l’amm.ne commette nei confronti dei titolari? E a varchi spenti la sosta è ancora più inferno. twitter.com/diarioromano/s…

I varchi ZTL aperti contrastano con tante altre decisioni già prese dall'amm.ne. C'è poi la questione dei permessi pagati ma non usufruiti che qualcuno dovrebbe affrontare.🤷🏻‍♂️ #Roma #31maggio #BuonaDomenica ▪️▪️▪️▪️ 📰👇 diarioromano.it/prorogata-la-d…

Nuova ridicola marchetta di @virginiaraggi. L'inconsapevole sindaco non capisce che Roma è ora punto di riferimento per gli investitori solo perché lei da 4 anni boicotta il bike sharing comunale, costringendo i romani a farsi spennare dal privato di turno facebook.com/diarioromano/p…

"La nostra città diventa punto di riferimento per gli investitori del settore ..."E ti credo! Dove altro la trovano...

Pubblicato da Diarioromano su Sabato 30 maggio 2020

Volevo mostrarvi uno degli "splendidi #dehors" della #Raggi, con tanto di ederina in plastica e quadretti insulsi al muro (ammesso poi che sia regolare). (G.T.) . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Volevo mostrarvi uno degli "splendidi #dehors" della #Raggi, con tanto di ederina in plastica e quadretti insulsi al muro (ammesso poi che sia regolare). (G.T.)
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/NLFwKtff70

Bruttissimo il privato che svolge parte del TPL, anche se gli si rinnova il contratto 5 volte, bellissimo il privato che guadagna sui #monopattini perché #Roma non ha un #bike sharing.🤷🏻‍♂️ #30maggio #news ▪️▪️▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/il-privato-e-b…

Era stata chiusa a dicembre per manutenzione. Oggi, dopo ben 6 mesi, riapre la stazione metro A, Cornelia. Per ora scale mobili funzionanti solo dall’ingresso di p.zza Irnerio. Sei mesi non bastano per ripararle tutte! . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Era stata chiusa a dicembre per manutenzione. Oggi, dopo ben 6 mesi, riapre la stazione metro A, Cornelia. Per ora scale mobili funzionanti solo dall’ingresso di p.zza Irnerio. Sei mesi non bastano per ripararle tutte!
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/m3G9BxvYBm

A fuoco il Vivi Bistrot di Villa Pamphili. Incendio doloso. Secondo i gestori sarebbe stato causato da uno squilibrato. Il parco è spesso oggetto di atti vandalici: in aprile distrutte tre statue antiche‼️🗣️📢 #Roma #news #29maggio ▪️▪️▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/a-fuoco-il-viv…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close