Assessore Meloni: non facciamo scherzi eh …

Ci è stato segnalato il video seguente postato dall’assessore Meloni sul suo profilo facebook:

 

Chi ce lo ha segnalato ha espresso preoccupazione, come se Meloni recitasse un testo scritto da Coia (e se qualcuno non sapesse di cosa stiamo parlando può documentarsi qui).

 

Noi abbiamo visto il video e pensiamo che invece non ci sia nulla da temere. Come infatti l’assessore ha avuto modo di dire chiaramente più volte, non c’è modo di fare un bando per l’edizione di quest’anno della festa della Befana (a meno di non voler prendere l’ennesima scoppola dall’ANAC). Quindi quello che capiamo noi è che l’assessorato curerà quest’anno l’organizzazione di qualcosa da aggiungere agli spettacoli viaggianti, che sono gli unici banchi ad essere autorizzati dal 2014. Negli anni passati il Municipio aveva coinvolto alcune ONG, ma con risultati abbastanza deprimenti; i loro allestimenti erano infatti a dir poco miseri e del tutto fuori contesto.

Non ci vuole molto quindi a far meglio e speriamo vivamente che in assessorato riescano a farsi venire qualche buona idea.

 

L’ipotesi che invece l’assessore Meloni voglia inventarsi qualcosa per rimettere in gioco i cosiddetti “operatori tradizionali della festa” (che altri non sono se non i soliti noti che nel 2014 decisero di boicottare la festa della Befana non ritirando i titoli a cui avevano diritto E QUINDI AUTOESCLUDENDOSI PER TUTTA LA DURATA DEL BANDO, ossia fino a quest’anno incluso) non la prendiamo neanche in considerazione. Perché lo riteniamo persona intelligente e perché in tal modo rischierebbe di scatenare un putiferio che potrebbe ripercuotersi sull’intera giunta M5S. Va bene infatti tollerare le bislacche idee di uno come Coia, venuto fuori dal nulla con le sue striminzite 536 preferenze. Ben altro sarebbe dover prendere atto che chi ha avuto affidate le redini di un assessorato strategico come quello del commercio dia retta a pochi prepotenti privilegiati che finalmente ed a fatica si era riusciti a togliersi di torno.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

I varchi ZTL aperti contrastano con tante altre decisioni già prese dall'amm.ne. C'è poi la questione dei permessi pagati ma non usufruiti che qualcuno dovrebbe affrontare.🤷🏻‍♂️ #Roma #31maggio #BuonaDomenica ▪️▪️▪️▪️ 📰👇 diarioromano.it/prorogata-la-d…

Nuova ridicola marchetta di @virginiaraggi. L'inconsapevole sindaco non capisce che Roma è ora punto di riferimento per gli investitori solo perché lei da 4 anni boicotta il bike sharing comunale, costringendo i romani a farsi spennare dal privato di turno facebook.com/diarioromano/p…

"La nostra città diventa punto di riferimento per gli investitori del settore ..."E ti credo! Dove altro la trovano...

Pubblicato da Diarioromano su Sabato 30 maggio 2020

Volevo mostrarvi uno degli "splendidi #dehors" della #Raggi, con tanto di ederina in plastica e quadretti insulsi al muro (ammesso poi che sia regolare). (G.T.) . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Volevo mostrarvi uno degli "splendidi #dehors" della #Raggi, con tanto di ederina in plastica e quadretti insulsi al muro (ammesso poi che sia regolare). (G.T.)
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/NLFwKtff70

Bruttissimo il privato che svolge parte del TPL, anche se gli si rinnova il contratto 5 volte, bellissimo il privato che guadagna sui #monopattini perché #Roma non ha un #bike sharing.🤷🏻‍♂️ #30maggio #news ▪️▪️▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/il-privato-e-b…

Era stata chiusa a dicembre per manutenzione. Oggi, dopo ben 6 mesi, riapre la stazione metro A, Cornelia. Per ora scale mobili funzionanti solo dall’ingresso di p.zza Irnerio. Sei mesi non bastano per ripararle tutte! . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Era stata chiusa a dicembre per manutenzione. Oggi, dopo ben 6 mesi, riapre la stazione metro A, Cornelia. Per ora scale mobili funzionanti solo dall’ingresso di p.zza Irnerio. Sei mesi non bastano per ripararle tutte!
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/m3G9BxvYBm

A fuoco il Vivi Bistrot di Villa Pamphili. Incendio doloso. Secondo i gestori sarebbe stato causato da uno squilibrato. Il parco è spesso oggetto di atti vandalici: in aprile distrutte tre statue antiche‼️🗣️📢 #Roma #news #29maggio ▪️▪️▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/a-fuoco-il-viv…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close