Annullata la mezza maratona di notte. L’ass. Frongia: “Non era mai stata autorizzata”

Nessun commento

Gli amanti delle maratone avranno una gara in meno da correre quest’anno. La Mezza Maratona notturna prevista per il prossimo 15 giugno non si terrà. Secondo gli organizzatori, l’Italia Marathon Club, la responsabilità è del Campidoglio che non ha concesso il nulla osta nonostante questo fosse stato richiesto dal giugno 2018. Ma l’assessore allo Sport, Daniele Frongia, ha precisato con un video su Facebook che l’evento non è mai stato autorizzato perché avrebbe provocato troppi disagi ai cittadini.

A leggere il comunicato dell’Italia Marathon Club si ha l’impressione che il Comune abbia perso tempo e si sia dimostrato indeciso se concedere o meno il nulla osta. Ma il presidente della commissione Sport Angelo Diario e lo stesso assessore Frongia, hanno raccontato una loro versione dei fatti. Anche in questo caso, come già fatto alcuni giorni fa, l’attenzione dei due esponenti capitolini si è concentrata sulle presunte inesattezze di un articolo di giornale. Nell’episodio precedente avevano sbeffeggiato una giornalista de La Repubblica che aveva evidenziato il calo degli iscritti alla Maratona di Roma 2019. Questa volta hanno preferito smentire alcuni dettagli dell’articolo che dava la notizia della Mezza Maratona notturna, sempre con un tono supponente, come di colui che si sente attaccato ingiustamente dalla stampa. Eppure l’articolo riportava dati che tutti possono leggere sul sito degli organizzatori dove si parla di “annullamento” e dove si cita una corsa di 21 km.

Anche a voler dare per buone le correzioni che Frongia e Diario hanno sottolineato, resta intatta la sostanza dell’articolo e cioè che un evento sportivo che si era tenuto per due anni di seguito, quest’anno non ci sarà. Sarebbe preferibile (ci permettiamo di consigliarlo ai due consiglieri 5stelle) che si concentrassero sulle cose fatte da loro e non sugli errori degli altri.

In sostanza, l’Italia Marathon Club afferma che la mancanza di questo evento notturno provocherà un calo dell’indotto economico per la città. In effetti questo è un dato di fatto che forse i nostri amministratori dovrebbero commentare. D’altro canto è anche vero che la cosiddetta “Cabina di Regia” – un organismo composto dagli esponenti del mondo sportivo e delle istituzioni locali – non ha mai autorizzato la corsa notturna perché avrebbe creato troppi problemi per la viabilità. Anche a questa obiezione rispondono gli organizzatori assicurando di aver proposto un percorso che non avrebbe creato disagi, ma Frongia precisa che Atac e Polizia Locale erano di parere opposto.

Insomma, la normale dialettica vede da una parte l’Italia Marathon Club che cerca di passare come vittima di una cattiva organizzazione del Campidoglio, e dall’altra l’assessore che tenta di dimostrare il contrario. Ma allora perché mettere in mezzo la stampa che ha solo riportato la notizia? L’articolo sarà stato pure impreciso ma qual è il compito di un amministratore comunale? Correggere i pezzi dei giornali o spiegare che le proprie scelte sono dettate da motivazioni ragionevoli? Insomma a noi questo video, come quello precedente, non piace proprio. Perché se si decidesse di seguire lo stesso criterio, stampa e blog dovrebbero girare un video un giorno sì e l’altro pure per le tante imprecisioni della giunta e dell’amministrazione. Dovremmo fare un video sul bando per il rinnovo della concessione delle linee bus periferiche che rimandava ad un sito pornografico invece che a quello del Comune! E poi un video sul bando per i carri attrezzi che era scritto così male da essere stato ritirato sei volte. Per non parlare del bando sulla manutenzione del verde orizzontale che richiamava articoli di legge sbagliati tanto da essere censurato dall’Anac.
Insomma una giunta pasticciona come questa tutto può fare tranne che prendersela con i giornali come se questi avessero dichiarato guerra ad un esecutivo perfetto e senza macchia.

Dato che Frongia termina il video affermando che gli eventi sportivi a Roma sono in aumento rispetto agli anni passati, forse sarebbe opportuno che li elencasse con un comunicato scritto, in modo che si possa davvero fare il paragone. E se avrà ragione giornali e blog saranno tenuti a darne conto.

 

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

E' durata poco l'illusione che @AndreaCoiaM5S, @virginiaraggi e #Cafarotti spostassero le bancarelle. Il @M5SRoma ha fatto macchina indietro sulla legalità e sul decoro, con l'avallo di @luigidimaio. Tutto cambia perché niente cambi. diarioromano.it/?p=33477

Video diario
  • La mappa coperta dai graffiti

    In via Chiana cercavo un'altra stazione del car sharing ma la mappa è completamente coperta da graffiti e nessuno pulisce. Veronica

  • Il belvedere del Circo Massimo

    Appena finito il rifacimento il camion bar è tornato nel bel mezzo dello spiazzo, rendendo impossibile godere dell'intera vista sul Palatino

  • Messaggi d’amore imbecilli

    Le scritte comparse sui muri di Villa Ada simbolo della legittimazione culturale del vandalismo e della devastazione

Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.