Ancora sul nuovo bando TPL: il disservizio giustificato

Nessun commento

di Mercurio Viaggiatore (@mercuriopsi)

 

 

Il 22 novembre è stato pubblicato il Capitolato Tecnico per l’appalto per la gestione di 103 linee bus di periferia, attualmente in carico a RomaTPL, che sarà affidato dal 2020 tramite gara.

Al capitolo 4.5 si trova l’elenco delle “corse giustificate”, ovvero quelle corse che non sono soggette a penale se non sono effettuate dal gestore.

 

Scriveva Stefàno su Facebook il 19 Maggio 2017:

“Queste sono le corse “giustificate”, ovvero quelle corse che vengono comunque pagate alla #RomaTPL, anche se non effettuate. Per questo regalo all’azienda dobbiamo ringraziare il contratto e capitolato d’appalto sottoscritti e votati nel 2010 dall’allora Giunta di Centro Destra”

 

In realtà, come scritto nel Capitolato Tecnico del contratto attuale a cui si riferisce, le corse giustificate non sono soggette alla penale di 10€ per ciascuna corsa saltata.

Non è invece chiaro a quanto ammonterà la penalità per la singola corsa non effettuata con il nuovo contratto. Sta di fatto che ai motivi ammessi come giustificazione sono stati aggiunti: la mancanza personale e la mancanza vetture.

Se sottoscrivo un contratto, devo essere in condizioni di svolgere il servizio così come programmato, altrimenti è meglio non presentarsi proprio alla gara.

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Pazzesco! La situazione ha da tempo superato il limite del ridicolo ed il governo nazionale non può più far finta di niente con un’amica.ne della capitale così bloccata. Almeno salterà qualche testa questa volta @virginiaraggi? twitter.com/MercurioPsi/st…

C'è una norma per i ristoranti che nessuno controlla mai. Ad un numero di coperti deve corrispondere una certa grandezza della cucina. Serve a garantire la qualità dei piatti serviti. E se in tavolini in strada aumentano i coperti abusivamente che succede? diarioromano.it/?p=30350

Sotto la galleria Turbigo a Termini c'è un mondo di emarginazione che non si risolve mettendo la testa sotto la sabbia. Oltre 30 persone che vanno aiutate e spostate diarioromano.it/?p=30222

Storia di ordinaria follia da sosta selvaggia. Una Smart blocca un intero quadrante del centro. E non ci sono carri attrezzi per rimuoverla. @EnricoStefano @LindaMeleo diarioromano.it/?p=30213

Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.