SantaMM

 

Come mostra la foto sopra, a piazza S. Maria Maggiore si è riusciti a ripristinare la segnaletica che qualche furba manina aveva rimosso e che in pratica consentiva ai furgoni dei bancarellari di sostare impunemente a fianco del marciapiede.

Per conoscere la storia di questo cartello mancante e dei problemi che questa mancanza causava si rimanda all’ultimo post in cui ci occupammo della cosa.

In pratica ci sono voluti circa otto mesi per ripristinare un cartello stradale in una piazza centralissima di Roma, per di più sede di una delle quattro basiliche giubilari. Inoltre questo ripristino non è partito dall’iniziativa dei vigili bensì da una nostra segnalazione, reiterata più e più volte sia presso i vigili che il Municipio.

Ora ci sarà da controllare affinché il nuovo cartello non sparisca come il precedente.

Condividi:

3 risposte

  1. Stamattina in ora di punta verso le 8.30, non avevo notato il nuovo cartello ma come sempre avevo notato i 2 furgoni bianchi dei bancarellari, in sosta in divieto e in curva come sempre, nel caos più totale della piazza a quell’ora. Questi dei cartelli se ne fregano, che ci siano o meno per loro è uguale…..tanto comunque i vigili non li toccano.

    Stamattina ho notato anche una bancarella gigante sulla sinistra davanti la basilica, non so se è stata una mia impressione ma mi sembrava più invasiva del solito.

    Stamattina passando stavo proprio pensando come quella piazza, che dovrebbe essere teoricamente tra le più belle e le meglio tenute di Roma, in realtà tra bancarelle orrende, furgoni in sosta selvaggia, traffico che manco al Cairo, fosse in realtà veramente una fogna….

    1. Grazie Emanuele. Se ogni volta che passi lì e vedi i furgoni in sosta ci mandi una foto, vediamo di pubblicarla girandola anche ai vigili del Primo Gruppo.
      Perché finora costoro avevano l’alibi della mancanza del segnale ma ora tutto è a posto perché dispieghino i loro potenti mezzi.

  2. Ciao Roberto, passo là ogni mattina per andare a lavoro.

    Questa la situazione stamattina, solito furgone in divieto di sosta in curva, incurante del segnale di divieto
    http://i66.tinypic.com/30bek4p.jpg

    Inoltre, spero da questa seconda foto si veda, dall’altro lato della strada ci sono ben 2 furgoni/magazzino dell’altra orrenda bancarella proprio di fronte alla facciata, a ridosso dell’area pedonale.
    http://i64.tinypic.com/10373ue.jpg

    Sicuramente la maggioranza dei romani manco lo nota, ma ti assicuro che a me quando passo là fa davvero impressione la situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Parcheggiare a Termini? E che problema c’è? In quale altra grande città europea si può parcheggiare fuori la stazione centrale in divieto di fermata con la certezza di non essere sanzionati? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Parcheggiare a Termini? E che problema c’è?

In quale altra grande città europea si può parcheggiare fuori la stazione centrale in divieto di fermata con la certezza di non essere sanzionati?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/Y0i0TCILyO

Parcheggio Mercato Trieste. I commercianti: “Datelo a noi in gestione” Dopo cinque anni di #chiusura sono finalmente cominciati i lavori per l'adeguamento. Ma se dovesse tornare ad #Atac i problemi si ripeteranno. Il modello del mercato Esquilino 👇📰 diarioromano.it/parcheggio-mer…

Dopo oltre un anno di mandato, anche nella Roma di @gualtierieurope basta un’auto fuori posto per deviare diverse linee tram. Carrattrezzi urgente e denuncia per interruzione di pubblico servizio, questi sconosciuti. twitter.com/InfoAtac/statu…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Un Giubileo (quasi) senza Metro A

L’irresponsabile gestione delle manutenzioni negli anni passati ha portato alla scadenza della revisione per la gran parte dei treni della metro A. I prossimi saranno anni difficili

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close