Alfonsi-Naim: in Municipio I ancora scintille!

Solo l’altro ieri, riflettendo sul risultato in controtendenza in Municipio I, abbiamo parlato della rieletta consigliera Nathalie Naim e della possibilità che questa volta riesca ad evitare di fare (meritoriamente) opposizione dai banchi di maggioranza.

Perché, per chi non lo sapesse, Nathalie Naim è risultata eletta in Consiglio Municipale nella lista dei Radicali a sostegno della Presidente Alfonsi.

Ma stando a quanto si legge sulle sue pagine facebook, c’è da aspettarsi di nuovo scintille tra lei e la rieletta Presidente Alfonsi.

 

NatAlf

 

Tutto è cominciato dal seguente post di Alessandro Capriccioli, Segretario di Radicali Roma:

“Dopo aver atteso la proclamazione ufficiale dei risultati elettorali nella capitale possiamo affermarlo senza possibilità di essere smentiti: nel Municipio 1, aritmetica alla mano, la vittoria di misura della Presidente uscente Sabrina Alfonsi sulla candidata del Movimento 5 Stelle Campanini si è potuta realizzare solo grazie al quasi 4% ottenuto dalla lista Radicali, seconda forza politica della coalizione, ed in particolare alle mille preferenze con cui è stata eletta Nathalie Naim. La stessa Naim che il PD, con una decisione surreale, aveva escluso dalle sue liste bollandola come “incandidabile” a causa delle denunce di cui era stata fatta oggetto per le sue battaglie in difesa della legalità e del decoro, e che noi radicali abbiamo insistito per “recuperare” candidandola come capolista, nonostante gli ostinati tentativi di veto da parte dalla stessa Alfonsi e dei dirigenti romani del suo partito.
A leggerla nell’insieme, e alla luce della sua conclusione, la vicenda è emblematica: il Partito Democratico ha rischiato di perdere la guida di quartieri come il centro storico, Prati, Esquilino e Testaccio nell’insensato tentativo di inseguire il Movimento 5 Stelle sulla strada del giustizialismo più ottuso, e ha potuto evitare la sconfitta soltanto grazie al nostro intervento, che sul momento è stato esplicitamente interpretato come un fastidio, ma che nei fatti si è rivelato invece un aiuto determinante.
Al di là del riconoscimento politico che, ne siamo certi, la Presidente Sabrina Alfonsi vorrà attribuire a chi le ha offerto, anche suo malgrado, il supporto più importante dell’intera campagna elettorale, la vicenda Naim dovrebbe essere uno spunto di riflessione per tutto il PD: se l’apporto radicale fosse stato valorizzato anche in altri contesti, a partire dal livello comunale e quindi da parte del candidato sindaco Giachetti, con ogni probabilità il risultato finale sarebbe stato diverso da quello a cui, purtroppo, abbiamo dovuto assistere.

 

Il post è stato quindi variamente commentato fino al seguente commento, inserito da una utente facebook:

La naim prende tutti questi voti perchè sta in coalizione con il PD. Se fosse stata così forte non avrebbe pietito un posto e si sarebbe candidata presidente. Oggi è eletta perchè l’Alfonsi ha firmato la sua lista con il suo nome. Non sapete stare in una maggioranza due presidenti che vincono e voi fate polemica Magi manco è entrato

 

Al commento di cui sopra la risposta della Naim non si è fatta attendere:

“… Naim prende tutti questi voti perchè le persone di ogni tipo, credo politico, genere, condizione sociale , hanno scelto coralmente di votarla per i valori che ha portato avanti malgrado il PD e non grazie al PD. Anche Giachetti ha appena dichiarato che per lui il PD è stato una zavorra. Figuriamoci! . L’ultimo giorno prima della chiusura delle liste sono stata tolta in modo sleale con un assurdo pretesto ,dopo una feroce battaglia dietro le quinte dell’ Alfonsi , a cui con ogni evidenza le mie battaglie per il decoro e la legalità danno fastidio spingendola non contenta di farmi togliere dal PD e dalla Civica, di chiamare addirittura i radicali per intimarli i a non inserirmi nella loro lista!!!. I radicali mi hanno accolto . Non ho affatto “pietiito” come lei sostiene con i suoi modi dispregiativi : ho subito dichiarato con un comunicato che se non si accettava l’apparentamento mi sarei presentata da sola come candidata presidente cosa che le persone che mi hanno sostenuto , cittadini, associaiaoni di ogni genere avrebbero preferito e avrebbero fatto ancora piu’ con energia campagna per me. Ma forse questa ipotesi ha fatto paura..E’ di un evidenza lapalissiana che l’Alfonsi ha vinto il ballottaggio per una manciata di voti -e che abbiamo rischiato di perdere anche il municipio,- come mi ha fatto notare il magistrato del seggio centrale, proprio equivalenti a quelli che ho preso io…

 

Seguono poi altri commenti, tra cui il seguente:

“… Al secondo turno io e parecchi altri abbiamo votato Alfonsi solo per far passare Naim”

 

… a cui la Naim così risponde:

“… Sì ho inviato migliaia di mail e messaggi e mi rispondevano allo stesso modo lo faccio solo per te sottolineando la difficoltà.

 

Quindi l’utente che aveva scatenato la Naim così replica:

“… appena sarai in carica ti verrò a trovare ho voglia di fare 4 chiacchiere con te. Ma sappi che oltre quello che racconti io non ho mai visto nulla contro di te da parte dell’Alfonsi e di tutta la sua giunta, mentre ho visto i tuoi attacchi e sopratutto di alcuni tuoi sostenitori.

 

… cui la Naim così replica:

Io le 4 chiacchiere a questo punto dopo il suo post , preferisco farmele qui in pubblico. Vogliamo fare raccontare dai diretti interessati, fra cui il segretario dei radicali che ha scritto questo comunicato , la richiesta dell’ Alfonsi che, non contenta, lo intimava di togliermi ANCHE dalla lista dei Radicali? Vuole che pubblichi il post Facebook in cui prima delle elezioni mi si annunciava che sarei stata epurata dalle liste affinche’ l’ Alfonsi avrebbe avuto in consiglio solo persone a lei gradite? Possiamo trovare tante persone presso cui e’ intervenuta per fare in modo che io non potessi piu svolgere il mio lavoro in Consiglio e per non potere dare ai cittadini la possibilita di votarmi , che ci possono raccontare .. Le posso anche raccontare per filo e per segno allegando documentazione i motivi dei nostri scontri in municipio. Per quanto riguarda i miei di attacchi la prego di farcene qualche esempio qui.

 

Tornando alla chiosa del nostro post precedente , “Ma magari questa volta ci sbagliamo e la Naim riuscirà a trovare un migliore modus operandi con la propria maggioranza”, possiamo dire cha ancora una volta siamo stati facili profeti e tra la Presidente Alfonsi e la consigliera Naim continueremo a vedere grandi scintille.

E, non si fosse ancora capito, con molta probabilità noi staremo sempre dalla parte della Naim, perché in genere è quella dei cittadini e della città.

Condividi:

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna. Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna.

Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/KjcQWPuDFR

Diciamocelo chiaramente e per l'ennesima volta (perché mi tocca): #Roma è tutto fuorché una città accessibile per noi #disabili. Mi basta fare due passi sotto casa eh, neanche arrivare alla metro, per dirne una. Dobbiamo avere le stesse opportunità, #SiamoTuttiUguali. Retweeted by diarioromano

I piccoli #parchi e i giardini passano ai Municipi. Per ora solo in II e III. Entro l'anno il #Comune cederà sei milioni di metri quadri di aree verdi. Obiettivo: una migliore cura e agevolare il sovraccarico Servizio Giardini. 👇📰 diarioromano.it/i-piccoli-parc…

Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento. Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento.
Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/cpJtr4551J

Concerti a p.za del Popolo, per Onorato: “Un successo pazzesco”, peccato sia fuorilegge L'assessore ai grandi eventi deve aver dimenticato che a #Roma vigono dei limiti acustici e che un concerto pop non può che superarli 👇📰 diarioromano.it/concerti-a-p-z…

“Romeo e Giulietta en plein aire”. Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - “Romeo e Giulietta en plein aire”.

Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/n3xvBVAZAs

@globefaro L’ass. Onorato non sa, evidentemente, che l’unica volta che l’ARPA ha misurato i livelli acustici di un concerto a p.za del Popolo lì ha trovati tutti eccedere i valori massimi previsti dalle norme. D’altronde come potrebbe essere altrimenti? Irresponsabili. Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close