A S. Lorenzo nulla di nuovo, purtroppo

L’amica Laura continua a denunciare il degrado che affligge il quartiere San Lorenzo, inviando messaggi alla Presidente Del Bello, alla Polizia Locale e ad alcuni consiglieri comunali.

E noi continuiamo a rilanciare le sue richieste di aiuto, nella speranza che prima o poi qualcuno si decida ad intervenire (o anche solo a degnarsi di rispondere).

 

Ogg: SITUAZIONE IMBARAZZANTE MURA AURELIANE nel quartiere San Lorenzo.

Buonasera.

mi trovo costretta a RI-Segnalare la situazione di intollerabile degrado in cui versano le mura Aureliane del lll secolo d.C.

Nulla è stato fatto per prevenire questo genere di reato e tanto meno sono state fatte rimuovere le scritte oscene ed i disegni di falli, scritte politiche e scarabbocchi.Le immagini in allegato dimostrano come un monumento del lll secolo d.C. sia ridotto come un cesso pubblico di una stazione.
Il tratto interessato è solo quello compreso tra lo scalo di S.Lorenzo e via Tiburtina.  Una faccenda squallida che non lascia spazio a giustificazioni.

Capisco che “sul Colosseo” faccia più scalpore ma il principio è lo stesso, nessuno però in questo caso si scandalizza o quantomeno interviene lasciando mano libera ai vandali.

 

Invito chiunque legga questa mail a sostenere questa causa in qualsivoglia forma per evitare che questo schifo continui nell’indifferenza di istituzioni e dei corpi atti a vigilare e tutelare i beni culturali di Roma.

 
Ricordiamo che le leggi per fermare questi vandali esistono.
 
Grazie
 
Le autorità competenti e i politici responsabili del territorio sono stati già avvisati mesi fa.
 
Nessuna risposta.
 
 
Laura C.

 

mura6

 

mura1

 

mura2

 

mura4

 

mura3

 

mura5

 

Approfittiamo della nuova denuncia di Laura per ricordare che la favela da lei segnalata all’inizio, oggetto di un recente crollo, continua a rimanere intoccata, e questo nonostante la denuncia da noi fatta via PEC alla PLRC.
slorenzo1
Il muretto è venuto giù ma nessuno ha neanche pensato di recintare l’area
mura7
La favela con i muretti (pericolanti) di fortuna ora funge anche da garage!?!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Perché @PLRomaCapitale non dedica un paio dì pattuglie in bici al controllo delle ciclabili? Che fine hanno fatto i mezzi a due ruote periodicamente sfoggiati nelle parate? @gualtierieurope twitter.com/marcolatini19/…

L’inutilità dei vigili agli incroci: a viale Manzoni-via Emanuele Filiberto tengono fermi due bus al semaforo per 4/5 minuti, a via Merulana non gestiscono veicoli che bloccano i bus. C’è qualcuno che gli spiega come comportarsi o improvvisano?

Forse qualcuno dovrebbe spiegare all'architetto che il muro non serve a cingere il giardino bensì proprio a crearlo, ossia a contenere la terra dove mettere le piante. Quello che doveva essere un parcheggio interrato è venuto un po' fuori terra e da qui la necessità del muro. twitter.com/rep_roma/statu…

Piano per la #mobilità durante le festività natalizie: il migliore da molti anni, nonostante qualche ombra. Per la prima volta viene prevista l'attivazione fissa delle #ZTL e i collegamenti con alcuni parcheggi... 👇📰 diarioromano.it/piano-per-la-m…

#Domenica di giochi a villa Ada per i bambini. La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto

test Twitter Media - #Domenica di giochi a villa Ada per i bambini.
La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto https://t.co/H3ClE8Wsnz
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Colonna della Pace, in abbandono

Davanti la basilica di Santa Maria Maggiore c’è l’unica superstite delle otto colonne che ornavano la volta della Basilica di Massenzio, lasciata nel degrado con le erbacce ad infestarla.

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close