150 anni dalla liberazione di Roma (in ritardo)

Recuperiamo il 150esimo anniversario dalla breccia di Porta Pia, ricorso ieri. Che sia di stimolo per tutti affinché con le elezioni del prossimo anno Roma sia liberata dalla cappa di depressione che la opprime da troppo tempo

L’abbiamo mancato. Per una svista in redazione, attribuibile a chi scrive, abbiamo mancato di celebrare il 150esimo anniversario della breccia di Porta Pia.

Lo facciamo comunque oggi, il giorno dopo, perché è una ricorrenza importante che ci ricorda quando Roma e i romani furono sottratti al potere assoluto del Papa sotto lo Stato Pontificio.

Fu grazie alla breccia di Porta Pia che terminò il potere temporale della Chiesa e che si realizzò il pensiero liberale di una “libera Chiesa in libero Stato”.

 

 

Purtroppo ci ritroviamo in buona compagnia a non aver dato la giusta importanza alla giornata di ieri per Roma.

Il sindaco Raggi non ci pare abbia né promosso né partecipato ad alcun evento nella giornata di ieri, limitandosi ad uno scarno post sulla sua pagina facebook dove si parla più delle nuove illuminazioni promosse da Acea che della liberazione della città da parte dei bersaglieri.

 

È abbastanza curiosa questa scarsa considerazione dell’anniversario da parte di Virginia Raggi, soprattutto se confrontata con la grande agitazione dell’amministrazione per il 149esimo anniversario di Roma capitale d’Italia.

A febbraio di quest’anno infatti la Raggi avviò le celebrazioni per i 150 anni di Roma capitale d’Italia, prennunciando un programma di eventi della durata di un anno con chiusura il 3 febbraio 2021, al compimento dell’anniversario.

In realtà, come spiegammo in quasi solitudine, probabilmente si trattò dell’errore di qualcuno nell’amministrazione che confuse l’anno della presa di Roma (avvenuta nel 1870) con quello della proclamazione di Roma capitale d’Italia (il 1871). Invece che riconoscere l’errore e rimediare in qualche modo, il sindaco Raggi decise di raccontare la favoletta dell’anno di festeggiamenti, parlando di un programma di eventi che in realtà non c’è mai stato, come potemmo verificare noi stessi.

O c’è qualcuno che possa segnalare qualche evento legato ai 150 anni di Roma capitale d’Italia?

 

Ricordiamo allora i 150 anni dalla liberazione di Roma auspicando che le elezioni del prossimo anno riusciranno a liberare la città dalla cappa di degrado e depressione che la opprime da troppo tempo.

Cerchiamo di fare ognuno la sua parte per la rinascita della città, nella convinzione che essa esiste da oltre 27 secoli e pur avendone viste di tutti i colori è sempre stata in grado di risorgere.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Noi facciamo richiesta formale al Dip. Ambiente, ma non sarebbe meglio che l’assessore @Sabrinalfonsi spiegasse subito cosa sta succedendo con le fototrappole? Tanto più se non c’è nulla da nascondere. twitter.com/diarioromano/s…

@rcalcina @comuneroma @ComunediTrieste Lo potevi fare con un comandante vigili serio e onesto e osteggiato come quello scelto da Marino quando iosegnalo funzionava poi adesso neppure più sistema funziona. Tralasciando quando ti contatta vano minacciando anche parenti vigili perché lavoravano troppo... Retweeted by diarioromano

Che brutto il plexiglass intorno alle aree archeologiche. Da tempo immemore alcune aree archeologiche a Roma sono circondate da indegni pannelli in plexiglass rovinati e imbrattati. A quando la loro rimozione? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Che brutto il plexiglass intorno alle aree archeologiche.

Da tempo immemore alcune aree archeologiche a Roma sono circondate da indegni pannelli in plexiglass rovinati e imbrattati. A quando la loro rimozione?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/OidSLFYrT1

Semplicemente sconfortante, segno che in fondo nulla è ancora cambiato. @gualtierieurope twitter.com/battaglia_pers…

@gualtierieurope @Corriere A proposito di rifiuti, ha forse chiarito la questione delle fototrappole tutte disattivate? Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close